LOMBARDIA AD INIZIO 2018: DATI SU IMPRESE, ARTIGIANATO, OCCUPAZIONE, EXPORT E CREDITO

Archivio
  • Home    
  • LOMBARDIA AD INIZIO 2018: DATI SU...

Pubblichiamo l’analisi condotta dall’ufficio studi di Confartigianato Imprese Lombardia relativamente ad imprenditorialità, export, credito ed occupazione nelle province lombarde.

Lo studio prende in analisi alcuni indicatori chiave, quali imprese totali, imprese artigiane, export totale di prodotti manifatturieri e di manufatti realizzati nei settori ad alta concentrazione di MPI, finanziamenti concessi alle imprese e saldo occupazionale.

 

tab 1

 

Come suggerisce la prima tabella, il trend ad inizio 2018 vede una prevalenza di indicatori in crescita per la provincia di Milano (la migliore tra le 12 province lombarde), un equilibrio fra variabili in crescita e variabili in calo nelle province di Lodi e Monza-Brianza mentre le province di Como, Bergamo, Brescia e Cremona registrano una leggera prevalenza di variabili in calo.

 

tab 2

 

Il dettaglio della dinamica dei vari indicatori, evidenziato dalla seconda tabella, mostra che Milano cresce infatti nei settori del totale imprese artigiane (unica in Lombardia), nell’export totale sia di prodotti manifatturieri che di manufatti realizzati nei settori ad alta concentrazione di MPI, e nel saldo occupazionale.

Bergamo risulta in linea con le tendenze lombarde: in crescita per quanto riguarda l’export totale dei prodotti manifatturieri, l’export di manufatti realizzati nei settori ad alta concentrazione di MPI e il saldo occupazionale; stazionaria per quanto riguarda il numero totale di imprese e in decrescita relativamente al numero di imprese artigiane e al credito (sia quello totale che quello riferito alle imprese con meno di 20 addetti e alle imprese artigiane).

 

I dati regionali mostrano che al terzo trimestre 2017, il numero totale di imprese registrate in Lombardia passa dalle 958.464 del terzo trimestre 2016 a 960.672, con una variazione tendenziale del +0,2%, in linea con quella del +0,5% rilevato un anno prima.

In lieve calo le imprese artigiane registrate, che passano dalle 251.794 del terzo trimestre 2016 alle 249.934 dodici mesi dopo.

In evidente miglioramento invece i risultati economici dell’artigianato, misurati attraverso la dinamica tendenziale di produzione (+2,3% contro lo 0,8% del 2016) e fatturato (+3% contro il 2,7% del 2016).

Costante la tendenza dell’occupazione nel 2017, che mantiene il valore di +1,6% registrato nell’anno precedente.

 

Per quanto riguarda la domanda estera di prodotti Made in Lombardia, tra settembre 2016 e settembre 2016 si rileva una crescita (+5,6%) superiore a quella dello stesso periodo dell’anno precedente (+0,6%).

Nello stesso periodo, positiva (+5,4%) anche la performance dell’export di prodotti manifatturieri realizzati nei settori a maggior concentrazione di occupati nelle MPI con meno di 50 addetti.

 

A ottobre 2017 alle imprese lombarde sono stati finanziati 193.688 milioni di euro, cifra inferiore rispetto a quanto concesso nello stesso periodo del 2016 (201.496 milioni di euro). I prestiti alle imprese, a fine 2017, scendono in ottica tendenziale del -3,9%, variazione in controtendenza rispetto a quella di un anno prima (+1,2%).

 

Per scaricare l’analisi condotta dall’Ufficio Studi di Confartigianato Imprese Lombardia CLICCA QUI

 

 

Categorie delle News


CONFARTIGIANATO IMPRESE BERGAMO p.iva 02351170168 - c.f. 80021250164 | Copyright ©