MANUTENTORI IMPIANTI TERMICI: CONTRIBUTO BIENNALE A REGIONE LOMBARDIA E AD ENTE LOCALE

CAIT, Caldaisti, Frigoristi, Home, Impiantistica, Termoidraulici
  • Home    
  • MANUTENTORI IMPIANTI TERMICI:...

Per garantire la copertura dei costi di gestione del Catasto Unico Regionale degli Impianti Termici, dei servizi correlati e delle ispezioni degli impianti termici, il Responsabile dell’impianto termico è obbligato a riconoscere un contributo a Regione Lombardia e all’Ente Locale competente ogni due anni in occasione di una manutenzione ordinaria.

Tali contributi verranno versati agli Enti tramite l’utilizzo del “Portafoglio Digitale”: strumento informatico che Regione Lombardia ha messo a disposizione dei manutentori di impianti termici.

I contributi sono determinati, in ragione delle fasce di potenza, come indicato nel seguente prospetto:

 

Potenza Impianto Termico Contributo Regionale Contributo Ente Locale Totale
Potenza inferiore a 35 kW € 1,00 € 7,00 € 8,00
Potenza 35-50 kW € 1,50 € 14,00 € 15,50
Potenza 50,1-116,3 kW € 3,50 € 80,00 € 83,50
Potenza 116,4 – 350 kW € 10,00 € 140,00 € 150,00
Potenza maggiore di 350 kW € 18,00 € 190,00€ € 208,00€

 

 

Non sono soggetti al pagamento di alcun contributo gli impianti costituiti esclusivamente dalle seguenti tipologie di generatori:

 

  • Apparecchi alimentati con biomassa legnosa;
  • Macchine frigorifere e pompe di calore;
  • Sottostazioni allacciate a reti di teleriscaldamento.

 

Per gli impianti composti da più generatori di diversa tecnologia, le tipologie di generatori sopra elencate non concorrono alla determinazione della potenza per il calcolo del contributo.

Gli impianti composti da apparecchi di cogenerazione pagano solo per la potenza erogata dal bruciatore alimentato da combustibili fossili.

 

Per i casi in cui sono previsti interventi di manutenzione con una frequenza annuale o semestrale, la dichiarazione di avvenuta manutenzione da denunciare al Curit deve essere quella corredata dal pagamento dei contributi, quindi ogni due anni; la denuncia delle manutenzioni intermedie senza pagamento dei contributi è facoltativa.

Il manutentore, per dimostrare al responsabile dell’impianto l’avvenuto pagamento, dovrà specificare nelle osservazioni del rapporto di controllo tecnico e nella ricevuta fiscale / fattura gli importi addebitati.

In caso di rifiuto del Responsabile dell’impianto a corrispondere i contributi o a fornire le informazioni obbligatorie per la redazione e trasmissione al CURIT del libretto di impianto e/o della dichiarazione di avvenuta manutenzione, il Manutentore è tenuto a:

  • informare il Responsabile dell’impianto del rischio di sanzione per mancata presentazione della dichiarazione;
  • esplicitare i dati mancanti e il mancato pagamento del contributo nelle osservazioni del rapporto di controllo tecnico;
  • registrare, se in possesso delle informazioni necessarie, il Rapporto di controllo tecnico al catasto CURIT.

 

 

 

Per informazioni:
Sportello C.A.I.T. (tel.035.274.340 – 296; e-mail: cait@artigianibg.com).

 

 

Categorie delle News


CONFARTIGIANATO IMPRESE BERGAMO p.iva 02351170168 - c.f. 80021250164 | Copyright ©

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Continuando la navigazione ne consentirai l'utilizzo. maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close