La governance

  • Home    
  • La governance

Il Presidente

Giambellini-Giacinto-presidente

Giacinto Giambellini
Presidente di Confartigianato Imprese Bergamo

 

Il Presidente è il legale rappresentante dell’Organizzazione, presiede il Comitato di Presidenza, il Consiglio Direttivo, l’Assemblea degli Associati. Egli rappresenta l’Associazione negli organismi regionali, nazionali, internazionali e in qualunque sede giudiziaria ed amministrativa. Il Presidente può delegare al Vicepresidente Vicario, ai membri del Comitato di Presidenza e ai membri del Consiglio Direttivo alcune sue specifiche attribuzioni. Tra i suoi compiti: stipulare i contratti collettivi di lavoro riguardanti le diverse categorie; esercitare in caso di urgenza i poteri del Consiglio Direttivo; provvedere all’amministrazione delle entrate, delle spese e dei fondi in coerenza delle risultanze del bilancio preventivo; assumere e licenziare il personale dipendente su proposta del direttore e coadiuvato dal Comitato di Presidenza; predisporre la bozza di bilancio preventivo e consuntivo coadiuvato dal Comitato di Presidenza.

Il Comitato di Presidenza

Il Comitato di presidenza è composto dal Presidente, dal vice presidente vicario, dai vicepresidenti nominati dal Consiglio Direttivo (massimo 5 membri) dai Vicepresidenti cooptati.

Il Comitato di Presidenza coadiuva il Presidente nella redazione del bilancio di previsione, del bilancio consuntivo e dell’inventario del patrimonio e in generale, nello svolgimento dell’attività di ordinaria amministrazione. Il Vicepresidente Vicario coadiuva il Presidente ed esercita per delega tutti i poteri del Presidente, in caso di sua assenza o malattia.

Il Comitato di Presidenza può delegare alcuni o tutti i suoi componenti e anche membri del Consiglio Direttivo al controllo ed alla promozione di determinati settori della attività associativa, con particolare riferimento al patrimonio immobiliare, al bilancio, ai servizi, all’immagine, alla promozione, alle categorie, alla formazione, alla politica sindacale e fiscale, al credito, all’ambiente, ai rapporti con gli organismi internazionali.

Le deleghe del Comitato di Presidenza sono coordinate e proposte dal Presidente e devono essere attuate in accordo con lo stesso e nel rispetto degli indirizzi e delle linee guida dell’Associazione.

Lorenzo Pinetti

Lorenzo Pinetti
Vicepresidente vicario

Roberto Benedetti
Vicepresidente

Angelo Carrara

Angelo Carrara
Vicepresidente

Ivan Morotti
Vicepresidente

Nadia Palazzi
Vicepresidente

Emanuele Zinesi

Emanuele Zinesi
Vicepresidente

Il Consiglio Direttivo

Il Consiglio Direttivo dura in carica 4 anni ed è composto dai rappresentanti e delegati di Area, dai rappresentanti e delegati di Polo e da membri cooptati tra i Soci dotati di specifiche competenze. Inoltre ne fanno parte, con poteri consultivi e senza diritto di voto, i presidenti degli enti collegati, il presidente uscente, gli associati che siano presidenti delle associazioni nazionali di categoria e/o di organismi europei di emanazione di Confartigianato, i presidenti dei Movimenti Anziani, Donne e Giovani, il direttore dell’Organizzazione.

Il Consiglio Direttivo si occupa in particolare di:

  • eleggere il presidente e il vice presidente vicario e i membri del Comitato di Presidenza,
  • svolgere ogni attività utile al conseguimento dei fini statutari e alla applicazione delle direttive tracciate dall’Assemblea dei Soci, dalla Consulta dei Quadri Associativi e dalla Conferenza Organizzativa,
  • approvare il bilancio preventivo e la proposta di rendiconto consuntivo,
  • determinare l’importo delle quote associative,
  • istituire nuovi uffici di delegazione
  • nominare rappresentanti dell’Organizzazione in seno a Commissioni od Enti,
  • nominare il Direttore dell’Associazione.

Consiglieri di Area

Area Alimentari: Andrea Bonati (pasticcere – Paladina)

Area Benessere: Pierantonio Patelli (acconciatore – Bergamo)

Area CostruzioniAngelo Carrara (tinteggiatore – Albino), Marino Beati (impresa edile – Montello), Diego Armellini (impresa edile – Seriate)

Area Immagine, Arte e Comunicazione: Andreina Facchinetti (rip. oggetti preziosi e orologi – Bergamo)

Area Impiantistica: Giacinto Giambellini (inst. impianti riscaldamento e climatizz. – Seriate), Cristina Porrati (inst. impianti idraulici – Lallio),

Area Produzione e Subfornitura: Lorenzo Pinetti (pelletteria – Brusaporto), Giovanni Borgesi (officina meccanica – Bolgare ), Stefano Mazzoleni (torneria legno – Bedulita)

Area ServiziRoberto Giorgio Benedetti (impresa di pulizie – Bonate Sopra), Ernesto Belotti (autoriparazioni – Castelli Calepio)

Area Trasporto: Bruno Dario Mongodi (autotrasporti – Sarnico)

Consiglieri di territorio

Polo di Albino: Ivan Morotti (orafo – Bergamo)

Polo di BergamoNadia Palazzi (agenzia immobiliare – Bergamo), Gianluca Locatelli (tinteggiatore – Villa di Serio), Guido Pedrotti (autotrasporti – Azzano S. Paolo), Luca Tirloni (inst. impianti elettrici – Cavernago), Valentina Trevaini (consul. informatiche – Gorle),

Polo di Calusco d’Adda: Marco Rota (inst. impianti elettrici – Villa d’Adda)

Polo di Clusone: Ermanno Rossetti (falegnameria – Rovetta)

Polo di Grumello del MonteEmanuele Zinesi (tappezziere – Grumello del Monte), Andrea Bonardi (grafico – Credaro)

Polo di Romano di Lombardia: Massimiliano Fratus (pavimentazioni – Palosco)

Polo di Treviglio: Francesco Ghilardi (decoratore – Treviglio)

Polo di Zogno: Imerio Ghirardi (falegnameria – Algua)

Il Direttore

Maroni-Stefano-direttore
Stefano Maroni
Direttore di Confartigianato Imprese Bergamo

 

Il Direttore è il vertice della struttura operativa della Confartigianato Imprese Bergamo, con tutte le attribuzioni inerenti alla sua carica ed alle responsabilità che ne conseguono. Il Direttore dipende dal Presidente ed è responsabile di fronte a quest’ultimo e al Consiglio Direttivo.

L’Assemblea degli Associati

L’Assemblea degli Associati è costituita da tutti gli iscritti ed è competente a trattare problemi di particolare rilevanza che interessano tutto l’artigianato e l’economia provinciale.

Viene convocata, in via ordinaria, una volta all’anno e in via straordinaria qualora sia necessario. Tra i suoi compiti: proporre le linee programmatiche di carattere politico-sindacale dell’Associazione, esaminare i problemi di maggiore importanza delle Aree di mestiere organizzate e del territorio della Provincia, deliberare le modifiche dello Statuto e approvare il bilancio consuntivo, morale, finanziario ed economico annuale dell’Associazione.

La Consulta dei quadri associativi

Ha lo scopo di garantire la partecipazione di un numero il più possibile qualificato e rappresentativo di Associati per la disamina di questioni di carattere socioeconomico ed attinenti alla materia contrattuale e del lavoro, di preminente interesse associativo e di categoria. Riunisce gli eletti in tutti gli organi statutari, i componenti dei direttivi di Consorzi, Cooperative ed altri Enti ed organismi gestiti o collegati all’Associazione, artigiani che ricoprono cariche rappresentative in organismi esterni ed esperti.

La Conferenza Organizzativa

Ha gli stessi scopi della Consulta dei quadri associativi ed è aperta a tutti i Soci interessati a parteciparvi, con particolari funzioni di stimolo e di incisività per l’approfondimento delle problematiche che investono le strutture dell’Associazione e per la proposizione delle linee di strategia sindacale. A tal fine sono costituiti appositi gruppi di lavoro aventi specifica competenza sulle materie di preminente interesse associativo.

CONFARTIGIANATO IMPRESE BERGAMO p.iva 02351170168 - c.f. 80021250164 | Copyright ©
X