LAVANDERIE SELF-SERVICE: IL MINISTERO DÀ RAGIONE A CONFARTIGIANATO

Archivio
  • Home    
  • LAVANDERIE SELF-SERVICE: IL MINISTERO...

Confartigianato Pulitintolavanderie ha ottenuto dal Ministero dello Sviluppo Economico il chiarimento per il quale si batte da tempo. Parliamo del problema della concorrenza sleale operata da quelle lavanderie a gettone che, pur non avendo la figura del responsabile tecnico, erogano ai clienti gli stessi servizi delle lavanderie professionali.

Nei giorni scorsi è arrivata finalmente una nota del Ministero che ribadisce l’obbligo del responsabile tecnico per poter svolgere ciascuna attività di lavanderia prevista dalle legge di settore.

Il responsabile tecnico non è invece obbligatorio soltanto per le imprese di lavanderia dotate esclusivamente di lavatrici ed essiccatori destinati ad essere utilizzati direttamente dai clienti, con l’acquisto di appositi gettoni. Come dire, insomma, che finalmente “distinzione è fatta”.

E ora, non si sfugge: se le lavanderie self service erogano servizi aggiuntivi tipici delle lavanderie tradizionali dovranno rispettare la legge di settore, dotandosi anch’esse del responsabile tecnico.

 

 

Per informazioni:
Ufficio Aree di Mestiere – Giorgio Bianchi (tel. 035.274.317; e-mail: giorgio.bianchi@artigianibg.com).

 

 

 

  • Contenuto non disponibile
    Clicca qui oppure su "Accetto" nel banner in cima alla pagina per visualizzare correttamente

Categorie delle News


CONFARTIGIANATO IMPRESE BERGAMO p.iva 02351170168 - c.f. 80021250164 | Copyright ©

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Cliccando su "Accetto" ne consentirai l'utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close