RAPPORTO MIT SULL’INCIDENTALITÀ IN ITALIA: AUMENTO DEI MORTI PARI AL 2,4%

Attualità, Autotrasporto merci conto terzi, Noleggio, Taxi, TRASPORTI, Trasporto
  • Home    
  • RAPPORTO MIT SULL’INCIDENTALITÀ IN...

Sul sito del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti è stato pubblicato in data 17 Dicembre 2018 un comunicato inerente le statistiche sugli incidenti stradali nel 2018.

 

Dopo una continua flessione nei quindici anni precedenti, sono aumentati gli incidenti mortali su strada che, nel 2017, hanno registrato un incremento del 2,4%. E’ questo uno dei principali e più preoccupanti dati che emergono dalla pubblicazione online del rapporto “Produzione di statistiche sull’incidentalità nei trasporti stradali, anche con riferimento alla tipologia di strada”, pubblicato sul sito del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

 

Si tratta di un compendio delle principali informazioni statistiche e dei documenti illustrativi sullo stato e sull’evoluzione dell’incidentalità stradale nel nostro Paese, raccolti tra i diversi enti preposti. Il lavoro è stato assemblato dall’Ufficio di statistica della Direzione Generale per i Sistemi Informativi e Statistici (Dgsis) del Mit all’interno del contesto dell’Obiettivo strategico Ministeriale 2018 denominato “Migliorare la sicurezza nelle costruzioni, nelle infrastrutture e nei cantieri”.
Con tale lavoro, è scritto nella premessa, ci si propone “di fornire ai cittadini ed a tutti gli utenti della strada, informazioni il più possibile utili ed aggiornate, per una maggiore conoscenza e consapevolezza del gravissimo fenomeno dell’incidentalità stradale, per provare a vincere la battaglia contro le stragi quotidiane sulle nostre strade, eliminando le tragedie che tali eventi comportano per migliaia di famiglie, conseguendo tutti gli Obiettivi di sicurezza, di guida sicura e di rispetto del Codice della Strada indicati dai Programmi nazionali ed europei di settore”.
Oltre all’aumento della mortalità, gli stessi dati indicano che, in media, il giorno con il maggior numero di incidenti è il venerdì, mentre quelli con il maggior numero di morti sono il sabato e la domenica e che il mese dell’anno più nero è luglio, mentre la Regione dove si contano il maggior numero di decessi appare la Lombardia.
Un altro elemento allarmante indica come, in particolare nell’ultimo decennio, sia drammaticamente aumentato il numero di conducenti che non hanno prestato soccorso, dandosi alla fuga.
L’elaborato si divide in diverse sezioni contenenti relazioni e file di dati che riguardano l’andamento dell’incidentalità stradale in Europa e in Italia, con una serie di elaborazioni specifiche: tra queste, ad esempio, un approfondimento sulle cosiddette stragi del sabato sera, uno sull’andamento dei sinistri nella rete autostradale e stradale ed uno sulla geolocalizzazione degli incidenti nelle diverse Regioni.

 

 

Clicca qui per leggere il comunicato

 

 

 

Per informazioni:
Ufficio Aree di Mestiere – Danilo Bianchi (tel. 035.274.295; e-mail: 
danilo.bianchi@artigianibg.com).

 

  • Contenuto non disponibile
    Clicca qui oppure su "Accetto" nel banner in cima alla pagina per visualizzare correttamente

Categorie delle News


CONFARTIGIANATO IMPRESE BERGAMO p.iva 02351170168 - c.f. 80021250164 | Copyright ©

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Cliccando su "Accetto" ne consentirai l'utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close