• Home    
  • Qualità artigiana: bando chiuso causa...

ATTENZIONE!!! 

 

IL BANDO È CHIUSO CAUSA ESAURIMENTO FONDI

 

 

Con una dotazione finanziaria complessiva pari a 1,9 milioni di euro, Regione Lombardia ha pubblicato un nuovo bando con cui intende promuovere e sostenere:

  • il mantenimento e il rafforzamento della cultura e dell’identità artigiana nel territorio lombardo;
  • la conoscenza dei prodotti artigiani;
  • gli interventi di sviluppo, innovazione e miglioramento della qualità per consolidare la competitività e il posizionamento sul mercato delle imprese artigiane;
  • la trasmissione dell’attività di impresa artigiana tra generazioni, favorendo la continuità nella gestione, l’inserimento lavorativo dei giovani e le occasioni di lavoro;
  • la conservazione dei beni mobili e immobili destinati all’attività artigiana.

 

 

Possono beneficiare dell’iniziativa le MPMI artigiane lombarde appartenenti ai seguenti codici Ateco:

  • C Attività manifatturiere e tutti i sotto digit;
  • I 56.10.30 – Gelaterie e pasticcerie;
  • R 90 Attività creative, artistiche e di intrattenimento.

 

 

Con il Riconoscimento di Qualità, le imprese possono accedere ad un contributo a fondo perduto pari a 10 mila euro. Per accedere all’agevolazione ogni impresa artigiana di Qualità dovrà presentare un progetto di investimento, rispondente alle finalità del bando, di valore almeno corrispondente al contributo regionale (mentre non è previsto un tetto massimo di spesa).

 

Sono considerate ammissibili le  seguenti voci di spesa sostenute e quietanzata dal 1° gennaio 2022 ed entro la data di presentazione della domanda e comunque non oltre il 15 ottobre 2022.

➢ SPESE IN CONTO CAPITALE:
a) beni strumentali/macchinari/attrezzature (escluse le spese per il montaggio/trasporto/manodopera); le spese devono riguardare esclusivamente beni durevoli, non di consumo e strettamente funzionali all’attività svolta (non sono ammessi gli autoveicoli);
b) software gestionale, professionale e altre applicazioni aziendali, licenze d’uso e servizi software di tipo cloud e saas e simili;
c) hardware (sono escluse le spese per smartphone e cellulari);
d) beni strumentali al miglioramento dell’efficientamento energetico dei locali adibiti all’attività artigianale.

SPESE IN CONTO CORRENTE:
e) comunicazione per rendere maggiormente conoscibile il prodotto/servizio artigianale (es. sito internet, registrazione dominio, messaggi pubblicitari, etc);
f) spese notarili per passaggio generazionale al netto di tasse, imposte, diritti e bolli anticipate dal notaio/consulente;
g) spese forfettarie (con contributo a fondo perduto fisso pari a € 2.000) per nuove assunzioni di giovani under 35 a partire dal 1° gennaio 2022;
h) formazione al personale dipendente;
i) spese per l’ottenimento delle certificazioni (ad esempio ambientali ecc.).

Laddove le spese di parte corrente fossero superiori al 50%, l’eccedenza sarà considerata inammissibile; mentre è possibile presentare domanda di contributo che preveda esclusivamente spese in conto capitale.

 

La domanda di partecipazione deve essere presentata direttamente dall’impresa richiedente o per il tramite della propria Associazione di Categoria dal 7 luglio 2022 (ore 11:00) al 17 ottobre 2022 (ore 17:00). Ogni soggetto richiedente può presentare una sola richiesta di contributo.

 

Per informazioni: Sportello Bandi tel. 035.274.333 mail infobandi@artigianibg.com

Categorie delle News

PROSSIMI EVENTI

agosto

21ago11:0012:00Domenica 21 Agosto 11:00 | Visita guidata in Carrara "Da sfondo a protagonista. Il paesaggio in Carrara"

settembre

11set07:3013:00Domenica 11 Settembre 07:30 | Strabergamo 2022

12set18:0020:00Lunedì 12 Settembre 18:00 | Seminario sull'influenza dei cicli lunari nel mondo estetico

13set17:3019:00Martedì 13 Settembre ore 17:30-19:00 | Evento online I martedì dell'Innovazione | Horizon Europe

CONFARTIGIANATO IMPRESE BERGAMO p.iva 02351170168 - c.f. 80021250164 | Copyright ©
X