Premiate le Attività storiche di Regione Lombardia 2023: tra loro 9 aziende nostre associate

Attualità, Bandi, voucher e incentivi, Home, Lobby e rappresentanza, Tutti i bandi e le agevolazioni, Tutti i mestieri
  • Home    
  • Premiate le Attività storiche di...

Mercoledì 15 novembre, presso la Sala del Mosaico del Palazzo dei Contratti e delle Manifestazioni di Bergamo, il Presidente della Camera di Commercio di Bergamo, Carlo Mazzoleni, e l’Assessore allo Sviluppo Economico, Guido Guidesi, hanno presentato le 54 imprese che hanno ricevuto l’attestato di riconoscimento di Attività Storiche da parte di Regione Lombardia per il 2023.

 

Si tratta delle imprese che lo scorso 11 luglio erano state ricomprese nell’Elenco regionale delle Attività Storiche e di tradizione. Con tale inserimento l’elenco si è arricchito di 454 nuovi riconoscimenti (di cui appunto 54 nella provincia di Bergamo) che portano a 3.302 il numero di insegne con più di quarant’anni di storia alle spalle, riconosciute dal 2004 ad oggi.

Tra i nuovi inserimenti, figurano, in particolare, 254 negozi storici, 97 locali storici e 103 botteghe artigiane storiche.

 

Tra i premiati, anche 9 imprese associate a Confartigianato Imprese Bergamo.

 

 

Ecco chi sono:

 

 

1) LA DOLCIARIA BERGAMASCA DI COSTANZA TIRONI – ALBANO SANT’ALESSANDRO

LDB è azienda leader nel settore della confetteria e pralineria di qualità.

Fondata nel 1933 dal dottor Giovanni Tironi, passando attraverso le generazioni, oggi è gestita da Costanza Tironi.

Affermatasi da subito come azienda all’avanguardia attualmente è presente in ben oltre 100 paesi nel mondo, con una gamma di prodotti sempre più ampia, che spazia dal tradizionale mercato della confetteria per matrimoni, alla pralineria e specialità dolciarie a base di cioccolato o zucchero.

L’essersi espansa su così tanti mercati tra di loro eterogenei, per esigenze di gusto clima e cultura, ha strutturato nella LDB quella filosofia di elasticità, ricerca, innovazione secondo cui, nel rispetto della qualità totale, ogni esigenza del Cliente è una sfida da risolvere e ogni prodotto ha una sua collocazione di mercato e caratteristiche organolettiche che devono rimanere inalterate dalla produzione sino al consumatore finale.

La qualità è il valore assoluto che partendo dalla produzione deve rimanere inalterato per giungere sino al consumatore. Questo fa sì che l’azienda si ponga ai propri Clienti come partner nella ricerca di soluzioni e prodotti adatti a soddisfare ogni esigenza.

Riconosciuta come azienda d’eccellenza, oltre a produrre a Marchio Proprio Private Label e Conto Terzi, grazie al suo know how ha stretto rapporti di collaborazione con le più prestigiose aziende del settore.

Un laboratorio interno d’analisi, la dinamicità di una costante ricerca e innovazione, impianti all’avanguardia e l’alto grado di preparazione del personale portano la LDB a sviluppare prodotti dall’alto contenuto qualitativo e innovativo, oltre che essere l’unica azienda del settore ad avere ottenuto brevetti di produzione.

https://www.ldb.it/

 

 

2) ALLEVI ANTICHITÀ E RESTAURI DI GIACOMINO ALLEVI – BRIGNANO GERA D’ADDA

Dal 1950 la ditta Allevi si occupa di antiquariato, restauro e lavori di alta ebanisteria.

Il laboratorio è situato in un’ala del Palazzo Visconti di Brignano Gera d’Adda, adibita a questo scopo sin dal 1600 circa. Una tradizione iniziata dal Cavalier Luigi Allevi e proseguita con il figlio Giacomo, il quale all’inizio degli anni ’80 ha introdotto anche il settore dell’arredamento moderno, allo scopo di migliorare e soddisfare le richieste della clientela.

Conosciuta da sempre nel settore dell’Antiquariato di alto livello, l’azienda offre consulenze e perizie, restauri di opere d’arte e mobili, dai più semplici ai più prestigiosi. Tutti i manufatti, sia in restauro che già restaurati, possono essere visionati in esposizione, sia per effettuare direttamente gli acquisti sia per ammirare i lavori di questi abili artigiani.

La ditta, inoltre, ospita gli alunni dell’ultimo anno della Scuola d’Arte Andrea Fantoni per illustrare i lavori di restauro ligneo e per un breve corso di storia del mobile antico.

https://alleviantichita.it/

 

 

3) FALEGNAMERIA NISOLI DI NISOLI ARMANDO – BRIGNANO GERA D’ADDA

La falegnameria inizia l’attività nel 1910, anno in cui Giovanni Nisoli apre la sua bottega.

Nel 1914 costruisce la cassa dell’organo della chiesa parrocchiale di Brignano, opera che gli valse, alcuni anni più tardi, un’onorificenza e la consegna di una medaglia d’oro.

Nel dopoguerra la falegnameria si amplia e la produzione di quegli anni è molto diversificata: dai serramenti ai pochi mobili per le case ma, soprattutto, dalle macchine da filanda e per maglieria, alle macchine per incannatoio, alle trebbiatrici e alle sgranatrici. Giovanni, a quel tempo, negozia anche in mobili e antiquariato. Nei lavori realizzati negli anni a seguire si ricordano, tra gli altri, le balaustre della chiesa di S. Agnese, i serramenti e tutti i lavori di falegnameria del calzificio “C.L.A.B.”. Inizia la produzione delle poltroncine delle prime sale cinematografiche del tempo.

Nel 1957 la falegnameria passa al figlio Francesco.

Le mutate condizioni economico-sociali di quegli anni fanno crescere le richieste dell’edilizia residenziale e la produzione della falegnameria si concentra sempre più verso la realizzazione di elementi per la casa quali serramenti, porte, scale e arredi in genere. Tra le opere pubbliche troviamo comunque i banchi della chiesa del ricovero Aresi in Brignano e il portone principale della chiesa Parrocchiale di Gandellino, in Val Seriana.

Verso la fine degli anni ‘70 i locali della vecchia “bottega” vengono completamente ristrutturati e ampliati per offrire spazi più consoni alle mutate esigenze produttive. Inoltre, per soddisfare le richieste della clientela, che richiede sempre più elementi “di serie”, viene aperta un’esposizione di mobili nei locali soprastanti il laboratorio di falegnameria.

Negli anni a seguire, pur conservando l’impostazione tipica di un laboratorio di “falegnameria in genere”, l’attività si è via via specializzata nella produzione di serramenti e porte di qualità e nello studio, la progettazione e la realizzazione di arredamenti, abbinando alla fornitura di arredi delle migliori marche, la realizzazione di elementi “su misura”. Le opere maggiori di questo periodo sono tutte realizzate nell’edilizia privata. Una menzione meritano senz’altro alcuni portoni nel centro storico e alcune scale in ville del posto.

Nel 2009 viene affiancata l’attività di vendita on-line, incentrata prevalentemente sul commercio di elettrodomestici, ma non solo.

Nel 2013, alla morte del titolare Francesco, l’attività passa agli eredi, che la continuano in forma societaria.

https://www.nisoli.it/

 

 

4) PASTICCERIA GUERINI – CIVIDATE AL PIANO

La Pasticceria Guerini nasce dall’intraprendenza di Giovanni Guerini e Caterina Macetti, quando nell’estate del 1980 decidono di aprire insieme un’attività di pasticceria in quel di Cividate al Piano, avverando il sogno di una attività in proprio.

Per Giovanni, classe 1953, è ritornare al proprio paese smettendo i panni del pendolare da Milano dove dal 1965 si era recato come giovane apprendista. Dopo aver trascorso alcuni anni a Milano, Giovanni ritorna a Cividate per lavorare come aiuto pasticcere nella pasticceria di cui nel 1980 ne diventa il proprietario.

Con Caterina, sua moglie, mettono su famiglia dalla quale nascono due figli, Gregorio e Alessandra. Entrambi hanno ricevuto per osmosi dai loro genitori la passione per il mondo della pasticceria e per questo iniziano presto a lavorare affiancandoli nell’attività di famiglia. Dal gennaio 2022 la Pasticceria Giovanni Guerini si trasforma in SNC, dove anche i figli entrano nella nuova società.

L’attività si è evoluta anno dopo anno con un continuo rinnovamento dei locali e dei prodotti offerti ma, soprattutto, con una continua ricerca dell’eccellenza con costanti e frequenti corsi di formazione e aggiornamento.

Sia Gregorio che Alessandra sono a loro volta sposati ed hanno avuto figli, che lasciano ben sperare in una prosecuzione della Pasticceria Guerini con la terza generazione.

Guidati da due mentori d’eccellenza, anche i figli Alessandra e Gregorio hanno deciso di seguire le orme dei genitori. La squadra è composta dalla moglie di Gregorio, Luisella, e da due eccellenti pasticcere diplomate.

La passione per la pasticceria ha portato Giovanni ad impegnarsi anche nelle attività sindacali di Confartigianato e del Consorzio Pasticceri.

Nel 2006 il Capab (il consorzio pasticcieri aderente a Confartigianato Imprese Bergamo) ha assegnato alla fondatrice, Caterina Macetti, il premio “la Rosa d’Oro”, il riconoscimento che ha voluto premiare non solo la qualità dei prodotti offerti ma anche il servizio effettuato nel negozio e la gentilezza nei confronti della clientela.

https://www.pasticceriaguerini.com/

 

 

5) BOTTEGA D’ARTE ALLERIA DI ANGELO BALDUZZI – CLUSONE

Angelo Balduzzi, classe 1956, clusonese DOC, dal 1983 lavora nello studio-bottega in Piazza Orologio a Clusone. L’insegna che caratterizza la sua attività è “Bottega d’arte ALLERIA”. La sua passione per l’arte, la lavorazione della ceramica, della terracotta, della pittura e della scultura lo portano da autodidatta ad imparare tutte le tecniche della lavorazione di questi materiali per creare composizioni artistiche, pezzi unici di complementi d’arredo, ma anche quadri realizzati con diverse tecniche dalle pitture ad olio agli acquerelli.

Dalla fase iniziale dei lavori in argilla col tornio, è poi passato alle sculture in terracotta e alla pittura.

Il suo negozio è una mostra permanente di oggetti che di volta in volta si rinnovano.

Angelo Balduzzi nel corso degli anni si è fatto conoscere agli amanti dell’oggettistica artistica e ricercata anche attraverso le numerose manifestazioni e mostre d’arte alle quali ha partecipato. Quasi una settantina le esposizioni dove ha avuto modo di farsi conoscere, sia a livello locale che a livello nazionale. Clusone, Bergamo, Melegnano, Leffe, Nembro, Rovetta, Mantova, Treviso, Sarezzo sono alcune delle città dove Balduzzi ha realizzato le sue personali.

L’attività ha da poco compiuto i quarant’anni ed è protesa al raggiungimento di altri traguardi. Balduzzi riprenderà con il 2023 le sue esposizioni personali, in particolare sta già lavorando alla personale che intende celebrare i quarant’anni di attività e che si svolgerà a Clusone, in collaborazione con il Comune e i principali enti locali del territorio. La mostra si svolgerà in dicembre.

http://www.angelobalduzzi.it/

 

 

6) MOTO GALBIATI CICLI – CURNO

MOTO GALBIATI CICLI nasce dall’intraprendenza di Dorino Galbiati che nel lontano 1962 all’età di venticinque anni decide di mettere a frutto la sua esperienza in una attività in proprio.

Nasce la MOTO GALBIATI CICLI, in via Galileo Galilei, al civico 9, nel centro storico di Curno, dove è tutt’ora in attività.

La prima specializzazione di Dorino era la riparazione e la vendita di biciclette. Nel ’62, in pieno boom economico, le famiglie bergamasche si spostano dalla manovalanza agricola a quella industriale o artigianale. Raggiungono una maggior stabilità economica che consente loro di fare i primi acquisti importanti come gli elettrodomestici ma anche le motociclette. Dorino, quindi, amplia la sua gamma di prodotti inserendo tra i suoi prodotti in vendita oltra alle biciclette anche i motocicli.

Ben presto il figlio Fulvio, nato nel 1956, vissuto e cresciuto in mezzo a biciclette e moto, si appassiona al lavoro di papà. Prima con un periodo di affiancamento poi subentrando a tutti gli effetti nella nuova attività che prende inizio nel 1989. Fulvio è stato per anni coinvolto anche nell’attività di sindacale dell’allora Associazione Artigiani (adesso Confartigianato Bergamo) facendo parte della categoria degli auto-moto-riparatori, ricoprendo al suo interno anche incarichi importanti.

Adesso è il figlio Roberto che ha preso la passione del nonno e del papà (siamo quindi alla seconda generazione) ed a breve prenderà le redini dell’attività di famiglia, in una logica di continuità del lavoro iniziato nel lontano 1962.

 

 

7) GELATERIA LEFFESE – LEFFE

(Doppio riconoscimento: per la gelateria e per il laboratorio di produzione)

La Gelateria Leffese nacque a Leffe, in Valle Seriana, nel 1920, quando il fondatore Luigi Castelli iniziò a far degustare ai clienti del suo ristorante, l’Albergo Ristorante Scaletta, la panna montata creata per caso durante la sua attività di casaro. Visto il grande successo di questa “scoperta” passò subito alla produzione di gelato e nel 1924 si trasferì nello stabile appena costruito di fronte al ristorante, che tuttora è la sede storica della Gelateria Leffese, in via Roma 10. Nel 1930 acquistò una macchina del ghiaccio e dei mantecatori per avviare la produzione di gelato, semifreddi e torrone da rivendere in negozio con la figlia Caterina, mentre i figli Pietro e Giovanni raggiungevano anche i paesi limitrofi con un carretto trainato da un cavallo, molto conosciuto nella zona della media Valle Seriana. Nel 1968 subentrano i figli di Pietro, la terza generazione: Giuseppe con la moglie Ivana e Rina con il marito Gianni. Vengono completamente rinnovati l’impianto di produzione ed i locali; la Gelateria Leffese diventa un punto di riferimento per il mondo del gelato, famosa in tutta la provincia ed oltre. Si avvia anche la distribuzione di gelato all’ingrosso per gelaterie, bar, ristoranti, ben radicata ancor’oggi. Nel 1994 l’attività di produzione si sposta negli ampi locali di via Martinelli, poco distante dalla Gelateria ed è curata dai figli di Giuseppe, Giovanni e Bruno, che rappresentano quindi la quarta generazione. La gestione della Gelateria è passata invece nel 2007 dalla famiglia di Giuseppe Castelli (unica proprietaria dal 1988) ai coniugi Ennio Amalfa e Laura Ferro che nel 2016 hanno ceduto il timone ai giovani Paolo Coter e Veronica Mutti.

Dopo aver celebrato il centenario, l’azienda è pronta ad esportare in tutto il mondo il Gelato Leffese. Dal 2022 infatti il gelato prodotto dai fratelli Castelli si può degustare anche in Spagna, alla Leffese Barcellona.

La forte volontà è però quella di mantenere assolutamente la dimensione familiare dell’attività e, quindi, cercare solamente dei compratori che siano interessati a fare la differenza nel proprio paese, proponendo un gelato italiano, ovviamente, ma anche veramente artigianale; lo stesso, medesimo gelato che la Gelateria Leffese offre ogni giorno ai suoi clienti dal 1920.

https://www.gelatoleffese-export.it/

 

 

8) FALEGNAMERIA F.LLI MISTRI – VERTOVA

La Falegnameria Mistri è stata fondata il 7 settembre 1962 dall’intraprendenza del signor Giuseppe che, apprese le nozioni lavorando sotto altre imprese, decide poi di fare il passo di mettersi in proprio. Nasce quindi come ditta individuale che si occupava inizialmente di lavori di falegnameria in genere.

La sede è sempre stata la stessa a Vertova, in via Provinciale 60, poi diventata via Don Bartolomeo Ferrar 84, dove si trova la falegnameria sede produttiva e anche l’attuale negozio ed esposizione.

Nel settembre 1985, con l’ingresso in società della moglie Antonietta Paiocchi, è stata aperta la ditta impresa familiare Falegnameria Mistri Giuseppe & C. snc con una nuova partita Iva, perché diventata società e successivamente (ottobre 1985) viene chiusa la ditta individuale. La coppia, Antonietta e Giuseppe, cresce due figli che, con l’età adulta e dopo studi tecnici, decidono di proseguire l’attività dei genitori.

Nel novembre 1987 entra in società il figlio Paolo Mistri (attuale socio). Nel dicembre ’92 esce invece dalla società la moglie Antonietta ed entra il figlio Tiziano Mistri (anche lui attuale socio). Nel novembre 1995 Giuseppe Mistri esce definitivamente dalla società e si costituisce la Falegnameria F.LLI MISTRI snc di Mistri Paolo e Tiziano, con la stessa partita Iva, sempre con sede in via Don Bartolomeo Ferrari 84 a Vertova.

La Falegnameria Fratelli Mistri, da anni, produce e commercializza qualsiasi tipo di serramento esterno e interno, in legno, legno alluminio o PVC garantendo inoltre una perfetta posa in opera grazie al proprio personale altamente specializzato.

I serramenti corrispondono ai più elevati standard qualitativi, verificabili dai risultati conseguiti nelle certificazioni di prodotto UNI.

Esegue inoltre tutti i vari tipi di lavori di falegnameria in genere, da scale in legno, soppalchi, mobili su misura, rivestimenti e complementi vari.

http://www.fratellimistri.com/wordpress1/

 

 

9) PASTICCERIA CHIODINI – VILLONGO

Il 16 aprile 1976, in quello che all’epoca era un piccolo paese della provincia di Bergamo,  Antonio Chiodini, seguito dalla moglie Severina Alberti decise di aprire, nel cuore di Villongo, la Pasticceria Chiodini.

Seguendo le orme del padre, uno dei primi venditori ambulanti che commerciava anche nei paesi limitrofi, e spinto da una forte passione, Antonio decise di pensare in grande dando vita ad una delle poche pasticcerie del basso Sebino.

Dolci della tradizione, pasticcini e prodotti da forno erano solo alcune delle specialità che ogni giorno venivano sfornate e vendute per la felicità dei concittadini e non solo.

Gli anni passarono e la crescita del giro di affari spinse Antonio a trasferirsi nella sede attuale della pasticceria.

Con la nascita dei due figli, Roberto e Massimiliano, si aprì l’opportunità di tramandare la passione, le tecniche ed i segreti alla nuova generazione con l’intento di mantenere alto il valore della tradizione.

I figli accettarono la sfida e, orgogliosi di continuare l’attività di famiglia, decisero di impegnare il proprio tempo e la propria passione per incrementarne il prestigio e la fama.

Ad oggi la pasticceria conta, oltre ai figli, quattro dipendenti che cercano ogni giorno di soddisfare i gusti e le richieste della clientela.

Le difficoltà nel corso degli anni non sono di certo mancate ma la passione e l’amore per il proprio lavoro hanno sempre avuto la meglio.

La Pasticceria Chiodini è simbolo di un paese resiliente che non si fa abbattere dagli ostacoli e che mira ad un futuro luminoso e longevo.

https://www.pasticceriachiodini.it/

 

Per vedere tutte le imprese clicca qui: https://www.attivitastoriche.regione.lombardia.it/wps/portal/site/attivita-storiche/DettaglioRedazionale/premiazioni/premiazione-bergamo-2023

 

 

Ti piacerebbe richiedere il riconoscimento? Ecco come fare

Il riconoscimento è caratterizzato da una documentata e accertata continuità nel tempo dell’attività svolta, dell’insegna, della presenza di un locale aperto al pubblico (negozio di vendita, show room o negozio dove il titolare incontra il cliente per le richieste particolari legate all’attività come riparazioni, puliture o altro, oltre alla vendita).

La storicità deve essere comprovata attraverso, certificazioni o visure camerali e, come anticipato, deve essere uguale o superiore a 40 anni.

L’attività deve essere nella stessa sede fisica della quale si chiede il riconoscimento, ma può aver subito variazioni logistiche, purché nello stesso comune.

Se la tua attività artigiana o commerciale ha almeno 40 anni di attività documentata, anche tu potresti avere la possibilità di presentare la domanda per accedere al riconoscimento.

 

Per verificare se anche la tua attività rientra nei requisiti previsti per ottenere il riconoscimento di attività storica e di tradizione, e per presentare la relativa domanda di inserimento, contatta il nostro ufficio Aree di Mestiere (rif. Alfredo Perico, tel. 035.274.292 e-mail: alfredo.perico@artigianibg.com).

 

Categorie delle News

PROSSIMI EVENTI

maggio

22mag08:3018:30TDAY | La giornata dedicata alla Taratura della strumentazione F-Gas | Mercoledì 22 maggio - Sala Agazzi

27mag18:3020:30Assemblea Generale dei Soci - Parte Privata | Lunedì 27 Maggio ore 18:30

29mag18:3020:30Pagamenti internazionali. Strategie e consigli per gestirli. | 29 MAGGIO ORE 18.30

giugno

06giu14:3018:304° incontro "Percorso Pulitore Qualificato 2025" | Salute e sicurezza nei luoghi di lavoro | Giovedì 6 giugno ore 14.30

luglio

Nessun evento

CONFARTIGIANATO IMPRESE BERGAMO p.iva 02351170168 - c.f. 80021250164 | Copyright ©
X