CASH BACK: IN PARTENZA A GIORNI LA FASE SPERIMENTALE “NATALIZIA”

Fiscale e Tributi, Home, Tutti i mestieri
  • Home    
  • CASH BACK: IN PARTENZA A GIORNI LA FASE...

Con il decreto del Ministero dell’Economia e delle finanze n. 156/20, pubblicato sulla G.U. del 28 novembre 2020, sono finalmente note le disposizioni attuative della disciplina del c.d. “cashback”, vale a dire i rimborsi che saranno concessi ai privati per l’effettuazione di acquisti senza utilizzo del denaro contante.

 

L’obiettivo di questa misura anti-evasione è quella di limitare l’uso dei contanti premiando l’utilizzo dei pagamenti digitali: difatti si può accedere ai rimborsi sulle spese effettuate solamente con carte, bancomat e app.

 

 

CASHBACK DI NATALE

Per quel che interessa più nell’immediato, l’art.7 del decreto prevede una fase sperimentale chiamata anche “Cashback di Natale” che prenderà il via tra pochi giorni, probabilmente l’8 dicembre (si attende la pubblicazione sul sito del MEF di un apposito provvedimento che ne individua la data di avvio) e che si concluderà il 31 dicembre 2020.

 

Per questo periodo sperimentale, il rimborso complessivo ottenibile sarà fino a 150 euro e sarà pari al 10% delle spese effettuate per gli acquisti pagati con strumenti elettronici come carte, bancomat e app.

 

Per accedere al rimborso del cash back è necessario rispettare le seguenti condizioni:

  • sono necessarie almeno 10 transazioni entro il 31 dicembre, indipendentemente dalla loro entità
  • le transazioni devono essere regolate con strumenti di pagamento elettronici (carte, bancomat e app). Non si conteggiano – per arrivare alle 10 operazioni e per i rimborsi – gli acquisti online, le operazioni agli sportelli Atm, i bonifici, i pagamenti con addebito ricorrente su conto corrente o carta.
  • il rimborso massimo per ogni singola transazione è di 15 euro, indipendentemente dalla spesa effettuata

 

Per ottenere il rimborso massimo totale di 150 euro sarà quindi necessaria una spesa di almeno 1500 euro suddivisa in almeno 10 transazioni.

Nel caso di operazioni di importo inferiore ai 150 euro, verrà in ogni caso calcolato il 10% come cashback. Nel caso operazioni di importo superiore, il 10% verrà calcolato sul tetto massimo di 150 euro per singola transazione. Quindi, per ottenere tutto il bonus previsto, sarà necessario fare, entro il 31 dicembre, almeno 10 transazioni da 150 euro ciascuna o, ad esempio, 30 operazioni da 50 euro.

 

 

PROGRAMMA CASHBACK 2021

Il vero e proprio programma “Cashback” invece, prenderà avvio a partire da gennaio 2021.

 La gestione sarà suddivisa in tre semestri: 1° gennaio 2021-30 giugno 2021; 1° luglio 2021-31 dicembre 2021; 1° gennaio 2022 – 30 giugno 2022.

Per ciascun semestre, potranno accedere al rimborso i soli aderenti che abbiano effettuato un numero minimo di 50 transazioni regolate con strumenti di pagamento elettronici.

Anche in questo caso il rimborso è pari al 10% dell’importo di ogni transazione e si tiene conto delle transazioni fino ad un valore massimo di 150 euro cadauna.

Valgono le medesime regole previste per il periodo sperimentale, seppure con riferimento ad un intervallo temporale più ampio (6 mesi). Il rimborso massimo è pari a 150 euro a semestre (300 euro l’anno)

 

 

È, inoltre, istituito un rimborso speciale (c.d. “supercashback”) per i primi 100.000 partecipanti che, nel periodo di riferimento, avranno realizzato il maggior numero di transazioni solo mediante strumenti di pagamento elettronici.

 

 

COME ADERIRE E ATTIVARE LA PROCEDURA

 Possono aderire al programma “cashback di Natale” “cashback” e “supercashback”, esclusivamente su base volontaria, le persone maggiorenni residenti nel territorio dello Stato.

 

Per attivare la procedura bisognerà scaricare e iscriversi sull’App IO, la stessa già attiva per il bonus vacanze. Ci si accede con Spid o con la carta identità elettronica.

 

Una volta registrati bisognerà indicare gli estremi delle proprie carte di credito e bancomat di cui ci si intende avvalersi per effettuare i pagamenti (purché i medesimi siano utilizzati solamente per acquisti estranei all’attività d’impresa, arte o professione), aggiungendo il codice Iban del conto sul quale si vuole ricevere il “rimborso”.

 

Sulla app sarà anche possibile controllare i pagamenti fatti, che danno diritto a ricevere indietro il 10%.

Per i dettagli e la registrazione è online il sito https://www.cashlessitalia.it/.

 

 

  • Contenuto non disponibile
    Clicca qui oppure su "Accetto" nel banner in cima alla pagina per visualizzare correttamente

Categorie delle News

CONFARTIGIANATO IMPRESE BERGAMO p.iva 02351170168 - c.f. 80021250164 | Copyright ©

Su questo sito utilizziamo cookies tecnici per fornire le funzionalità del sito e vogliamo utilizzare anche cookies analitici di terza parte per analizzare il nostro traffico e cookies di profilazione che ci servono per personalizzare i contenuti e fornire le funzioni dei social media. Questi ultimi sono disattivati a meno che l’utente non ne accetti l’utilizzo. Per avere più informazioni CLICCA QUI. Se sei d’accordo con l’attivazione dei cookies analitici e di profilazione clicca sul bottone “Acconsento” qui di fianco. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close