Commissione Europea, pubblicato il nuovo pacchetto di proposte legislative per l’economia circolare e la sostenibilità dei prodotti tessili

Lobby e rappresentanza, MODA, Produzione e subfornitura, Tessile, Abbigliamento, Calzaturiero
  • Home    
  • Commissione Europea, pubblicato il...

La Commissione Europea (CE) ha pubblicato ieri un nuovo pacchetto di proposte legislative e non legislative sull’economia circolare, tra cui la nuova strategia sul tessile sostenibile, il nuovo regolamento sui prodotti sostenibili e la revisione del regolamento dei prodotti da costruzione. Come annunciato anche nel piano di azione per l’economia circolare, la Commissione Europea con queste proposte intende rendere quasi tutti i beni fisici sul mercato dell’UE più rispettosi dell’ambiente, circolari ed efficienti dal punto di vista energetico per tutto il loro ciclo di vita, dalla fase di progettazione fino all’uso quotidiano, al riuso e alla fine del loro ciclo di vita. Si riporta di seguito una breve sintesi della proposta sul tessile sostenibile.

 

La strategia definisce una visione ed azioni concrete volte a garantire che entro il 2030 i prodotti tessili immessi sul mercato dell’UE siano riciclabili e di lunga durata, realizzati il più possibile con fibre riciclate, privi di sostanze pericolose e prodotti nel rispetto dei diritti sociali e dell’ambiente.

 

La strategia propone quindi alcune misure da attuare tra il 2022 e il 2024, quali:

  • Nuovi requisiti di progettazione per i prodotti tessili nell’ambito del regolamento sui prodotti sostenibili, fissando percentuali minime obbligatorie di fibre riciclate nei prodotti tessili;
  • Informazioni più chiare sui prodotti tessili e un passaporto digitale dei prodotti, basato su obblighi di informazione in materia di circolarità e altri aspetti ambientali;
  • Controlli rigorosi sul greenwashing;
  • Azioni volte ad affrontare il rilascio accidentale di microplastiche dai prodotti tessili. Oltre alla progettazione dei prodotti, le misure riguarderanno i processi di fabbricazione, il prelavaggio negli stabilimenti industriali di fabbricazione, l’etichettatura e la promozione di materiali innovativi;
  • Norme armonizzate dell’UE sulla responsabilità estesa del produttore per i prodotti tessili e incentivi economici per rendere i prodotti più sostenibili;
  • Revisioni dei criteri dell’Ecolabel UE per i tessili e le calzature;
  • Sostegno alla ricerca, all’innovazione e agli investimenti e allo sviluppo delle competenze necessarie per le transizioni verde e digitale;
  • Azioni volte ad affrontare le sfide connesse alle esportazioni di rifiuti tessili.

 

Il teso di tutte le proposte che interessano materiali sostenibili (oltre al tessile vi sono altri materiali quali mobili, materassi, pneumatici, detersivi, vernici, lubrificanti, così come prodotti intermedi come ferro, acciaio e alluminio) al momento è disponibile solo in inglese (clicca qui).

 

 

Per informazioni:

Ufficio Aree di Mestiere – Alfredo Perico (Tel. 035.274.292; e-mail: alfredo.perico@artigianibg.com).

 

 

Categorie delle News

PROSSIMI EVENTI

agosto

21ago11:0012:00Domenica 21 Agosto 11:00 | Visita guidata in Carrara "Da sfondo a protagonista. Il paesaggio in Carrara"

settembre

11set07:3013:00Domenica 11 Settembre 07:30 | Strabergamo 2022

12set18:0020:00Lunedì 12 Settembre 18:00 | Seminario sull'influenza dei cicli lunari nel mondo estetico

13set17:3019:00Martedì 13 Settembre ore 17:30-19:00 | Evento online I martedì dell'Innovazione | Horizon Europe

CONFARTIGIANATO IMPRESE BERGAMO p.iva 02351170168 - c.f. 80021250164 | Copyright ©
X